I 7 migliori box doccia del 2022

Anche se la doccia è un rituale dell’igiene quotidiana, non possiamo dimenticare quanto sia piacevole. È rilassante e ti avvolge in un confortevole abbraccio.

Senza contare che tutti gli accessori che compongono il suo spazio possono valorizzare l’intero ambiente: dal piatto al rivestimento, dalla rubinetteria al miglior box doccia.

Qual è il tuo stile preferito per delineare l’area del tuo relax?

Non ti resta che prendere la decisione giusta per il tuo bagno e per te, seguendo i nostri consigli!

Come scegliere il box doccia

Come-scegliere-il-box-doccia

Una cabina doccia è un complemento d’arredo che può contribuire notevolmente a caratterizzare il tuo bagno. Ti aiuta a valorizzare una nicchia o a rendere lo spazio più elegante e confortevole.

Ma il design non è l’unico aspetto da considerare al momento della scelta. Fattori come le dimensioni e i materiali costruttivi giocano un ruolo determinante.

Materiali

In genere i box doccia sono realizzati in vetro temperato o in pvc.

Il pvc è più economico del vetro e si fa apprezzare per la robustezza. È anche resistente ai graffi.

Inoltre è disponibile in versione colorata, per dare un tocco personale all’ambiente.

Il box doccia in cristallo ha un vetro temperato anti-rottura. È molto più pesante della plastica, ma questo rende anche la cabina doccia più stabile.

Puoi trovare versioni trasparenti, semitrasparenti o decorate. Il prezzo notevolmente più alto si ripaga a lungo termine grazie alla durata dell’intera costruzione.

È importante prestare attenzione allo spessore del vetro:

3 mm: è lo spessore minimo che deve avere il cristallo temperato del box doccia. In questo modo ottieni qualità a un prezzo ragionevole.

5 mm: questa variante offre durata, sicurezza e longevità. È un’opzione pregevole ad un prezzo leggermente superiore rispetto alla precedente.

8 mm: se stai cercando un’opzione di qualità superiore, una cabina doccia in vetro da 8 mm è la migliore, ma anche la più costosa. È resistente e durevole.

Dimensioni

Il principio del box doccia è: è più grande è, meglio è. La maggior parte dei modelli di forma quadrata sono realizzati in una dimensione di 70 × 70 cm, 80 × 80 cm o 90 × 90 cm, ma ci sono anche altre dimensioni e forme per chi ha più spazio in bagno.

scaldabagni-elettrici

Per avere un’idea, è possibile utilizzare i seguenti dati generali come guida:

Bagno di 3 mq: cabina con piatto doccia di 80 × 80 cm

Bagno di 4-5 mq: cabina con piatto doccia di 90 × 90 cm

Bagno di oltre 6 mq: ci sono diverse opzioni, tra cui il piatto doccia ad angolo o rettangolare

Forma

La forma del box doccia è importante perché, oltre all’aspetto estetico, permette di risparmiare spazio in bagno.

La soluzione ad angolo ti offre la possibilità di dividere l’ambiente nel modo più efficiente possibile ed è quindi una variante particolarmente apprezzata.

A seconda della forma, puoi trovare box doccia semicircolare, box doccia quadrato, rettangolare, a D o rotondo.

Puoi anche realizzare unacabina doccia completa di tutti gli accessori per il tuo benessere, inclusa la seduta, il getto idromassaggio e la sauna.

Porta

Un altro importante criterio di scelta è il sistema di apertura. Quando valuti il tipo di porta, dovresti prestare attenzione sia alla funzionalità che al design.

Le aperture più diffuse sono quelle scorrevoli, che rendono agevole l’ingresso. Ma se non ti piacciono questi tipi di aperture (e, dobbiamo essere onesti, le rotaie su cui scorrono sono davvero difficili da pulire) ci sono delle alternative.

Puoi trovare ad esempio cabine con apertura a libro o apribile verso l’esterno, disponibili in qualsiasi formato.

Un dettaglio da non sottovalutare è la chiusura magnetica: ti eviterà di trasformare il pavimento in un laghetto.

Profili e cuscinetti

Normalmente i profili sono in alluminio, con uno spessore a partire dai tre millimetri.

Se scegli una porta scorrevole presta attenzione anche ai cuscinetti e alle cerniere: è fondamentale che siano resistenti all’acqua in modo che possano durare per molti anni.

È vero che le pareti doccia hanno una funzione semplice, ma la costruzione deve essere di buona qualità.

Perché dovresti fidarti di noi

Le nostre recensioni di prodotti e servizi sono formulate unicamente sulla base di ricerche scientifiche e test condotti da veri esperti di settore.

Non riceviamo compensi da sponsorizzazioni o accordi pubblicitari, tuttavia puoi scegliere di sostenere il nostro lavoro cliccando sui link che talvolta troverai all’interno degli articoli.

Per te non ci sarà alcun costo extra, ma questo tuo gesto ci permetterà di ricevere una piccola commissione grazie alla quale potremo continuare a svolgere il nostro lavoro in modo obiettivo, indipendente e al servizio dei nostri stimati lettori.

Qual è il miglior box doccia?

Il miglior box doccia conferisce al tuo bagno l’aspetto di una spa: è elegante, robusto e di semplice manutenzione.

Il tipo più raffinato dal punto di vista estetico è quello realizzato in vetro infrangibile. In genere ha uno speciale rivestimento che evita la formazione di calcare, per mantenerlo sempre perfettamente cristallino.

i-migliori-box-doccia

Un’altra opzione è la plastica, più pratica e resistente, anche se meno attraente dal punto di vista del design.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori box doccia:

1. Box doccia angolare reversibile Laneri

Un box doccia dal design minimal si armonizza facilmente in ogni stile di arredamento. E per quanto possa sembrare strano, attira ancora di più l’attenzione, grazie alle sue linee pulite e discrete.

E anche se ha u’estetica essenziale, garantisce la più totale sicurezza. Realizzato in robusto vetro temperato anti infortunistico, ha un generoso spessore di 8 millimetri.

Si rivela anche molto facile da pulire. Ha infatti uno speciale vestimento frutto della nanotecnologia e denominato Easy-Clean che evita la formazione del calcare: in questo modo la superficie rimane sempre perfettamente trasparente.

Le maniglie in acciaio cromato hanno un look squadrato che favorisce una presa confortevole e salda.

Sono inoltre presenti delle eleganti e robuste ruote regolabili che consentono uno scorrimento fluido della porta sulla barra rotaia della struttura.

Le ruote sono prodotte in ottone cromato regolabili, mentre la barra è in acciaio cromato.

L’altezza del box doccia è di 190 centimetri.

Pro

  • Ha un rivestimento anti-calcare
  • Il vetro è anti infortunistico
  • La presa è comoda e salda

Contro

  • Istruzioni poco chiare

2. Box doccia smart angolo Forte

Sai bene cosa succede se il tuo box doccia non si chiude bene… L’acqua fuoriesce come una piccola cascata e dopo il tuo piacevole momento di relax ti tocca asciugare dappertutto.

Con questo modello non si corre alcun rischio, perché le sue ante hanno una chiusura magnetica. E così, una volta che sei dentro, puoi farti lavarti in santa pace e senza alcun pensiero.

I suoi pannelli sono prodotti in acrilico, un materiale particolarmente resistente, leggero e a prova di rottura. È anche di semplice manutenzione La finitura opaca in rilievo dona un tocco elegante e assicura il giusto livello di privacy.

È presente una comoda maniglia che semplifica l’apertura anche con le mani bagnate. E le ante scorrono fluidamente su quattro cuscinetti in nylon.

I profili sono in pvc stabilizzato e non contengono né piombo né altri tipi di sostanze potenzialmente dannose. Le dimensioni della struttura sono pari a 70 x 70 x 185 centimetri (l’altezza può essere ridotta di cinque centimetri su ogni lato.

Pro

  • La chiusura è magnetica
  • Viti di montaggio in acciaio inox
  • È made in Italy

Contro

  • La struttura è piuttosto leggera

3. Box doccia 70×90 in pvc L R Acquario

Il vantaggio dei modelli in pvc è che offrono una notevole flessibilità di installazione: possono essere adatti facilmente a diverse tipologie di spazio doccia. Senza contare che questo materiale è riciclabile e decisamente robusto.

Grazie al suo design lineare, questo box si armonizza con ogni stile di arredo. Le sue dimensioni sono pari a 70 x 90 cm. Le guide si possono tagliare con un semplice seghetto, fino a ridurle a un minimo di 60 x 80 centimetri. L’altezza è di 185 centimetri.

La struttura ha un’apertura centrale e si caratterizza per un sistema di ante doppie a soffietto.

Sono formate da riducibili di 14 cm circa che si richiudono in appena 2,5 centimetri (ad esempio l’anta da 70 centimetri si richiude in appena 23 centimetri).

Il particolare sistema di scorrimento evita che si accumulino impurità nei binari e mantiene l’acqua all’interno della cabina. Reversibile, si può installare sia nella versione destra che sinistra.

Pro

  • Robusta
  • SI può montare a destra o a sinistra
  • Buon rapporto qualità prezzo

Contro

  • Montaggio un po’ complicato

4. Box doccia a soffietto Rollplast Venere

Anche se hai una doccia incassata tra tre pareti e che “tanto non si vede”, non è detto che tu non la debba valorizzare.

E per far questo, basta scegliere il box doccia giusto!

Si tratta di un modello a soffietto formato da un’unica anta, che si apre lateralmente. Il senso di apertura può essere sia a destra che a sinistra, è sufficiente sceglierlo in fase di montaggio.

Ha una dimensione di 90 x 185 centimetri ed essendo in pvc è possibile tagliare i binari di scorrimento con un seghetto per ridurli a una lunghezza di 80 centimetri.

L’installazione è semplice e viene effettuata in soli tre passaggi: si fissano alla parete i profili laterali, si inseriscono le ante nelle guide e si procede al fissaggio con il silicone.

Pro

  • Si pulisce con facilità
  • L’apertura è reversibile
  • Facile montaggio

Contro

  • Struttura piuttosto leggera

5. Box doccia due lati fisso porta – Olimpo Docce

Cerchi un modello esclusivo, che possa donare un tocco di raffinatezza al tuo ambiente bagno? Allora continua a leggere questa recensione!

Ogni dettaglio, in questa cabina doccia, è curato con minuziosa attenzione ed è frutto di un’accurata scelta dei materiali costruttivi.

La maniglia, ad esempio, è in acciaio inox, mentre le meccaniche sono in ottone cromato. Il profilo sotto vetro è perfettamente allineato con i cristalli e il braccio superiore di supporto è ultra sottile.

La due porte battenti in stile saloon sono in cristallo temperato da 6 millimetri. Il trattamento interno anti-calcare facilità la manutenzione ordinaria.

In fasi di apertura, le ante sono accompagnate dal sistema “lift” che le alza e le abbassa. Così facendo le guarnizioni poste sotto il vetro non urtano il profilo inferiore, con il rischio di graffiarlo.

Questa esclusiva tecnologia progettuale ha anche un altro vantaggio: fa sì che le ante rimangano chiuse o aperte. E se non vengono lasciate a 45° o a 90°, ritornano nella posizione originale.

Le guarnizioni magnetiche assicurano un’efficace chiusura ermetica.

Pro

  • Si può installare anche a filo pavimento
  • Elegante
  • Reversibile

Contro

  • Richiede un investimento impegnativo

6. Box doccia 3 lati 2 ante a soffietto Granisud

A meno di non essere extra slim, a volte entrare e uscire dal box doccia può essere un po’ scomodo. Ecco perché è sempre benvenuto un modello che garantisca un’ampia e confortevole apertura…

La sua struttura in pvc è robusta e riciclabile: un punto in più per tutti coloro che sono sensibili alle tematiche ambientali.

Le sue dimensioni standard sono di 70 x 90 x 70 cm (l’altezza è di 185 cm), ma dal momento che le guide di scorrimento si possono facilmente tagliare con un taglierino, è possibile ridurre la misura a 60 x 80 x 60 centimetri. In tal modo la cabina può soddisfare le più diversificate esigenze di montaggio.

È presente una maniglia sia all’esterno che all’interno, rendendo così agevole la fruizione della doccia. La chiusura a calamita assicura la massima tenuta, per evitare ogni fuoriuscita di acqua.
La confezione include i componenti per l’installazione.

Pro

  • L’apertura frontale agevola l’entrata
  • Il materiale è riciclabile
  • Componenti per il montaggio in dotazione

Contro

  • Il montaggio richiede una certa manualità

7. Box doccia 70x120cm altezza 190cm Parama Stuart

C’è, ma non si vede… Un box doccia completamente trasparente è la soluzione ideale se vuoi avere una visuale ampia e spaziosa nel tuo ambiente bagno.

È un modello angolare progettato con un’apertura che scorre fluidamente su una serie di sedici carrelli in abs, impreziositi da un rivestimento cromato. Essendo reversibile, si può montare indifferentemente a destra o a sinistra.

Il vetro da 6 mm è certificato EN 12150-1. In questo modo viene garantita la massima sicurezza una lunga durata nel tempo. Si pulisce facilmente grazie a una soluzione progettuale esclusiva: i carrelli montati nella parte inferiore sono a sgancio rapido.

I profili in alluminio cromato hanno uno spessore di un millimetro e conferiscono all’insieme un look discreto ed elegante: ideale per qualsiasi stile di arredamento.

Grazie al design squadrato della maniglia in abs l’apertura è semplice, anche con le mani non perfettamente asciutte.

Le istruzioni in italiano semplificano le operazioni di montaggio.

Pro

  • L’apertura è fluida
  • La maniglia offre una presa salda
  • È disponibile in molteplici dimensioni

Contro

  • La chiusura non è magnetica

Che cos’è un box doccia?

box-doccia

Si tratta di una pannellatua in vetro o pvc con la quale chiudi parzialmente lo spazio intorno al soffione doccia.

Serve a trattenere l’acqua all’interno, in modo che il tuo bagno non si bagni. Inoltre, dà al bagno un aspetto moderno ed elegante. Molto meglio di una vasca da bagno (che tra l’altro ti fa consumare molta più acqua).

Di solito è facile da montare e puoi farlo anche da solo se hai gli utensili adatti.

Conclusioni

Il box doccia è una struttura divisoria che protegge il pavimento dagli schizzi d’acqua e trattiene il calore all’interno mentre ti lavi.

Lo puoi trovare con porte scorrevoli o che si aprono a pacchetto, in materiale plastico o in vetro.

L’installazione dipende dal modello, ma in tutti i casi è un lavoro abbastanza semplice.


Classifica dei migliori box doccia


Domande frequenti

Le cabine doccia sono veramente efficienti?

Sì, se sono montate a regola d’arte, Se sei un’esperto di fai da te puoi installare il box anche da solo: accertarti di sigillarlo alla perfezione.

Ma se non ti senti sicuro chiedi aiuto a un professionista. Certo, dovrai pagare le sue prestazioni, ma almeno non correrai il rischio di allegare il bagno ogni volta che fai la doccia!

Come faccio ad avere un po’ di privacy quando faccio la doccia?

Se vuoi fare la doccia nella totale privacy, scegli un box doccia in pvc o in vetro opacizzato. Il vetro trasparente è elegante e contribuisce ad ampliare l’ambiente… ma si vede proprio tutto all’interno!