Stufe a gas: Le migliori del 2022

La migliore stufa a gas crea atmosfera, è pratica e riscalda l’ambiente in modo uniforme con un piacevole tepore.

È un’efficiente alternativa alla stufa a legna, perché tra le altre cose è più facile da pulire.

Non devi infatti rimuovere la cenere e i residui della combustione dopo l’uso.

E poi, non è necessario accatastare montagne di legna per alimentarla…

Qual è la migliore stufa a gas?

Il calore emesso dalle stufe a gas viene percepito in modo diverso a seconda di come funzionano.

Sul mercato ne puoi trovare essenzialmente di tre tipi, che offrono vantaggi e caratteristiche differenti in termini di capacità, consumi e sicurezza: stufa radiante, catalitica e a fiamma blu.

migliore-stufa-a-gas

Al momento della scelta considera anche la posizione in cui la collocherai, per poter scegliere un modello adatto in termini di dimensioni.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori stufe a gas:

1. Stufa a Gas Bartolini Bella Color – Stufe più sicure

Comfort, ma non solo: una stufa a gas dalle linee curate è un vero pezzo di arredamento.

Vesti il tuo ambiente con un modello di tendenza! Lo puoi scegliere in vari colori per un look giovane e senza tempo.

Alimentata a gpl, ha tre livelli di potenza: 1,4 kW, 2,8 kW e 4,2 kW. Nella confezione ci sono anche il regolatore e il tubo di scarico. Adatta per superfici fino a 120 mq.


2. Stufa a gas Olimpia Splendid 99387 Stovy Infra Black

Hai sempre sognato una stufa a gas ma non l’hai mai comprata perché non ti senti sicuro? Nessun problema: basta scegliere un modello fornito di molteplici dispositivi di protezione integrati.

In particolare questo modello a gpl si disattiva immediatamente se viene superato il livello di 1,5 percento di anidride carbonica. Inoltre, in caso di spegnimento accidentale, interrompe il flusso di gas.

Ha una potenza di 4,2 kW su tre livelli ed è sviluppato con tecnologia infrarossa per garantire un riscaldamento efficiente e veloce. È made in Italy.


3. Stufa catalitica De’Longhi Vbf 4200W Blue Flame

La distribuzione omogenea e personalizzata del calore è uno dei fattori chiave di una stufa a gas efficiente.

Il dispositivo consente di regolare in modo automatico o manuale la forza della fiamma per ottenere nel locale la temperatura desiderata.

Funziona a gpl, ha un fornello a gas di tipo fiamma blu ed è progettata con un doppio sistema di sicurezza. La potenza è di 4,2 kW.



4. Stufa catalitica a gas GPL con infrarossi DCG

I modelli con la ventola si fanno apprezzare per la rapida diffusione del calore nella stanza. Ideale, se vuoi ottenere un piacevole comfort in breve tempo.

La cosa migliore, però, è poter scegliere se far funzionare o meno la ventola, per un utilizzo altamente personalizzato.

Ha tre piastra con funzionamento indipendente e si può optare per il funzionamento a gas o elettrico.


5. Stufa a gas metano Sicar Eco 45

Nei piccoli ambienti si cerca di ottimizzare al massimo la gestione dello spazio. Che ne dici allora di una stufa che volendo si può installare anche a parete?

Si allaccia alla rete de gas metano (senza bombola, quindi) ed è progettata con un corpo di lamiera trattato con verniciatura epossidica, a prova di graffi. La sua potenza termica è di 4 kW, con la possibilità di selezionare il minimo e il massimo.


6. Stufa a gas con pannello infrarossi Vinco

Ideale per chi punta all’essenzialità, è un modello catalitico progettato con tecnologia a raggi infrarossi per una distribuzione omogenea del calore in locali da 40 mq circa.

Funziona con una bombola a gpl e ha una potenza termica di 4,2 kW. Ha una protezione anti-ribaltamento, rivelandosi così sicura se in casa ci sono bambini o animali domestici. Le sue dimensioni sono pari a 36 x 41 x 72 centimetri.


Che cos’è una stufa a gas?

Si tratta di un dispositivo progettato per riscaldare l’aria usando il propano. Il carburante viene versato in un serbatoio e viene quindi acceso in modo automatico o manuale.

La stufa che funziona con gas propano viene generalmente utilizzata in situazioni in cui non è disponibile un allacciamento alla rete elettrica e a gas. Molte persone la usano all’aperto come stufa da terrazza o in aree più grandi come magazzini e garage per riscaldare l’aria senza l’uso di energia, che è invece necessaria in caso di stufe elettriche.

Essendo facilmente trasportabile, si presta ad essere utilizzata nelle più svariate situazioni, come ad esempio nei cantieri, agli eventi sportivi e naturalmente in casa.

Guida all’acquisto della stufa a gas

Una stufa a gas emette continuamente aria calda in una stanza, con l’obiettivo di mantenere o aumentare la temperatura ambientale.

Ci sono alcuni fattori a cui dovresti prestare attenzione quando vuoi trovare il modello perfetto per la tua casa. Te li illustriamo qui di seguito.

Tipo di funzionamento

Poiché esiste un’ampia varietà di modelli quando si tratta di stufe a gas, è importante sapere come si comportano quando vengono installate, accese e iniziano a funzionare e a riscaldare.

La conoscenza di questi aspetti è fondamentale per capire fino a che punto un determinato modello può aiutarti a risolvere i tuoi problemi di comfort ambientale.

Il funzionamento delle stufe a gas può essere fondamentalmente di tre tipi.

  • Radiante

Il calore proviene da un modulo a infrarossi che può raggiungere i 4 kW di potenza. Il consumo di gas è di 300 grammi all’ora e può riscaldare in modo omogeneo fino a 30 metri quadrati.

  • Catalitico

La sua tecnologia di irraggiamento riscalda gli oggetti che a loro volta riscaldano indirettamente l’aria, riducendo notevolmente il rischio di ustioni. È quindi l’opzione più sicura se in casa ci sono bambini e animali domestici.

Inoltre riduce sensibilmente i consumi.

  • Fiamma blu

Le prestazioni e il risparmio energetico offerti da un modello a fiamma blu sono molto superiori alle due precedenti opzioni.

L’aria viene riscaldata immediatamente, in modo da raggiungere in breve tempo una temperatura equilibrata. Inoltre, un dispositivo di questo tipo può riscaldare ampie superfici, con un comfort ottimale.

Tipo di gas

Ci sono tre tipi di gas che possono essere utilizzati nella maggior parte di queste stufe: gas metano, butano e propano.

  • Metano

È ampiamente disponibile, il prezzo è abbordabile e non è molto inquinante. Lo svantaggio è la sua elevata infiammabilità.

La stufa a gas metano si allaccia direttamente alla rete domestica e può anche essere appesa a parete.

  • Propano

I modelli a gpl sono le classiche stufe a gas con bombola, che si rivelano una scelta ideale per le aree rurali.

Sono adatte anche per installazioni esterne in quanto il gas può resistere a basse temperature.

  • Butano

È solitamente contenuto in bombole portatili quindi è facile da trasportare.

La stufa a gas bombola riempita du butano si rivela ideale sia per uso interno che esterno: attenzione però a non esporlo a temperature molto elevate.

Tipo di ambiente

Non tutte le stufe a gas sono adatte ad essere installate in ogni tipo di ambiente.

Ad esempio, un riscaldatore a gas portatile perfetto per un piccolo ufficio non si presta a soddisfare le esigenze termiche di un ampio soggiorno.

Se abiti in un monolocale, scegli una stufa piccola che non occupa molto spazio. Tieni presente che le stufe a metano possono anche essere appese a una parete (oltre ad essere di tipo portatile).

E se preferisci comunque acquistare una stufa di elevata potenza termica, assicurati che sia possibile regolare la temperatura.

In ogni caso, se vivi con bambini piccoli o animali, scegli stufe catalitiche o a fiamma blu per evitare ogni rischio di incidente.

Risparmio energetico

È noto che alcuni modelli di stufe consumano molta energia e bruciano rapidamente il gas.

Se sei attento al tema del risparmio energetico, è importante che l’apparecchio che scegli ti consenta di regolare la temperatura e i livelli di potenza, così da poterlo adattare ai tuoi spazi.

In genere i modelli di tipo catalitico e a fiamma blu fanno risparmiare fino al 30 percento del gas che potrebbe consumare un dispositivo radiante, oltre ad essere molto più sicuri.

Una stufa a gas ventilata permette infine di distribuire rapidamente il calore nel locale, ottimizzando i consumi.

Dimensioni

Le stufette a gas sono disponibili in molte dimensioni. Dai modelli larghi 20 centimetri e profondi solo 4 centimetri a quelli più grandi alti e larghi oltre 90 centimetri e profondi più di 30 centimetri.

Considera dove posizionerai la stufa, quanto spesso la utilizzerai e se hai la necessità di spostarla.

Se decidi di scegliere un modello di dimensioni generose per soddisfare le esigenze climatiche di ampi spazi, si consiglia di optare per un dispositivo dotato di ruote o maniglie per semplificare gli spostamenti.

Sicurezza

Quando si tratta di apparecchi a gas si vuole essere sicuri di non correre rischi: il monossido di carbonio è sempre in agguato.

Le stufe per riscaldamento domestico sono dotate di tutti i dispositivi di sicurezza necessari a garantire un utilizzo senza pensieri.

Questi vale naturalmente anche per le stufa a metano senza canna fumaria.

Manutenzione

La stufa a gas richiede in genere pochissima manutenzione.

Devi solo pulire di tanto in tanto la struttura, compreso l’elemento bruciatore, per rimuovere la polvere.

Prezzo

Quando si acquista una stufa che funziona con il propano, è importante considerare l’aspetto della sicurezza, prima del prezzo. I modelli portatili sono generalmente proposti a meno di 50 euro, quelli di dimensioni maggiori si aggirano intorno agli 80 – 100 euro.

Considera anche quali sono i costi di gestione, in base all’attuale prezzo del propano e alla quantità di gas necessaria al suo funzionamento.

Stufa a gas fissa o portatile

L’installazione di stufe a gas metano con canna fumaria comporta la necessità di collegare l’apparecchi a un condotto esterno per lo scarico dei gas prodotti durante la combustione.

Se sei in affittuario o non vuoi montare una canna fumaria, puoi scegliere una stufa a gas portatile. Un modello di questo tipo è molto pratico, dal momento che puoi spostalo da una stanza all’altra e, se ti trasferisci, portarlo con te nella tua nuova casa.

Quali sono i suoi vantaggi

I vantaggi di una stufa a gas murale o portatile sono numerosi. Innanzitutto è molto efficiente: si calcola che circa il 90% del contenuto energetico del gas venga trasformato in calore. Inoltre, fornisce istantaneamente una notevole quantità di calore.

Ha una capacità massima di 25 MJ / h (megajoule all’ora), che equivale a più di 6 kW di riscaldamento elettrico, lo stesso che si ottiene da tre riscaldatori elettrici da 2 kW. E si calcola poi che produca da un quarto a un terzo del carbonio di un riscaldatore elettrico equivalente.

Fra le funzioni che non dovrebbero mai mancare, ricordiamo il regolatore bombola gas e il regolatore di fiamma pilota. I modelli moderni hanno una serie di funzioni di sicurezza che disattivano il riscaldatore nel caso in cui qualcosa non funzioni. Ad esempio può essere presente un sensore di esaurimento dell’ossigeno se il livello di ossigeno nella stanza diventa troppo basso. Molto utili anche la protezione da mancanza di fiamma nel caso in cui il pilota si spenga e un interruttore che disattiva l’apparecchiatura se viene ribaltata accidentalmente.

Conclusioni

L’utilizzo di una stufa a gas ti consente di risolvere in modo pratico e veloce i problemi di climatizzazione dei tuoi ambienti domestici e professionali.

Questi dispositivi garantiscono un maggiore risparmio energetico e un minore inquinamento ambientale.

Sono disponibili con diverse caratteristiche tecniche, funzioni e dimensioni, ma hanno tutti una missione comune: fornire il miglior comfort ambientale in ogni spazio.